Nuove norme sui “percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento”

Si comunica che la legge 30 dicembre 2018, n. 145 (legge di bilancio 2019) dispone, all’articolo 1 comma 784, la ridenominazione dei “percorsi di alternanza scuola-lavoro” in “percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento”.

La durata complessiva dei percorsi da svolgere nel secondo biennio e nel quinto anno, per i Licei, è altresì rideterminata in non meno di 90 ore complessive, in luogo delle 200 ore precedentemente previste.

 

Le nuove disposizioni di legge sono già in vigore dal corrente anno scolastico 2018/19. Gli studenti che pertanto hanno già svolto percorsi di alternanza scuola-lavoro secondo la vecchia normativa, per almeno 90 ore, possono quindi ritenere conclusi i loro obblighi. Ciò non toglie che gli stessi studenti, nell’ambito delle scelte autonome dei consigli di classe ovvero avvalendosi di percorsi comunque avviati dall’Istituto, possano partecipare alle attività dei nuovi percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento. In proposito, si ripubblicano di seguito, opportunamente aggiornate, le F.A.Q. già pubblicate in precedenza.

Si rammenta, infine, che lo svolgimento dei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento, per almeno 90 ore nel secondo biennio e nel quinto anno, rimane obbligatorio per l’ammissione agli Esami di Stato a decorrere dall’anno scolastico 2019/20.

Roma, 7 gennaio 2019

Il Dirigente Scolastico

Prof. Antonio Palcich

(firma autografa sostituita a mezzo stampa, ex art. 3, c. 2, D.Lgs. 39/93)

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.  Per ulteriori informazioni leggi le info relative alla Privacy Policy