Si comunica che, nella seduta del Collegio dei docenti del 05/11/2020, sono state adottate le seguenti deliberazioni. Si precisa che le modifiche elencate dovranno essere approvate dal Consiglio di Istituto; tuttavia, si ritiene di renderle note, nel rispetto delle competenze degli organi collegiali:

 

1. Il DPCM 03/11/2020 prevede due deroghe al divieto di effettuare attività didattiche in presenza: la prima, per le attività laboratoriali; la seconda, per le attività dei PCTO. Il Collegio, in proposito, propende per svolgere queste attività nel pomeriggio, al fine di evitare sovrapposizione e perdita di lezioni mattutine. Si precisa che tali attività devono corrispondere a effettive esigenze didattiche che rendono necessaria la presenza e non possono, pertanto, costituire un pretesto per svolgere lezioni e/o verifiche in presenza.

2. La valutazione durante le attività didattiche a distanza, seppur resta di norma di tipo formativo, va affiancata a valutazione di tipo sommativo.

3. La convocazione in presenza dei genitori, qualora necessaria, può svolgersi a scuola, dal momento che questa resta aperta normalmente. I docenti possono anche scegliere di effettuare le proprie lezioni da scuola, usufruendo dell’infrastruttura informatica dell’Istituto.

4. Le assenze degli studenti vanno riportate sul registro elettronico e concorrono ai fini del calcolo. Per le entrate in ritardo e le uscite anticipate continuano a valere le norme vigenti: pertanto, gli studenti, seabbandonano la lezione, devono essere riportati come usciti in anticipo e non possono ricollegarsi all’ora successiva. Eventuali violazioni degli studenti saranno sanzionate.

5. Per quanto riguarda le assemblee studentesche, di classe e di Istituto, il collegio ha riconosciuto l’importanza del loro svolgimento, demandando al Consiglio di Istituto la definizione delle modalità di svolgimento.

Inoltre, il Collegio dei docenti deciso quanto segue: - preso atto che le ore di servizio vanno tutte svolte, le ore corrispondenti ad attività non svolte in presenza nella didattica a distanza vanno indicate, da ogni docente, sul proprio registro elettronico, nella sezione “Argomento delle lezioni”, indicando il numero di ore e il dettaglio dell’attività; - il numero delle verifiche per quadrimestre resta invariato rispetto agli ordinari criteri di valutazione.

Si ricorda al personale docente che eventuali assenze vanno comunicate alla segreteria del personale come di consueto, in modo che gli avvisi sul registro elettronico o le eventuali sostituzioni siano apposti dalla vicepresidenza.